Skip to content Skip to left sidebar Skip to footer

Aliquote IMU per l’anno 2022

Con deliberazione del Consiglio comunale n. 21 del 28 aprile 2022 sono state approvate le aliquote IMU 2022.

Qui il nuovo quadro tariffario in vigore dal 1° gennaio 2022.

L’IMU si paga in 2 rate con le seguenti scadenze:

  • acconto: entro il 16 giugno
  • saldo: entro il 16 dicembre

E’ possibile pagare in unica soluzione entro la scadenza dell’acconto.

Da tener presente

  • per usufruire delle aliquote agevolate per gli immobili locati è obbligatoria, a pena di decadenza, la presentazione all’ufficio tributi (anche via email) di copia del contratto di affitto registrato, o della comunicazione di rinnovo, entro il termine per la dichiarazione IMU (30 giugno anno successivo)
  • i valori minimi delle aree fabbricabili sono sono stati determinati con deliberazione della Giunta comunale n. 16 del 28 gennaio 2021
  • condizioni per usufruire delle agevolazioni per le abitazioni in uso gratuito a parenti

Invio comunicazioni e modelli di pagamento

Salvo i casi di situazioni particolari che necessitano di approfondimenti, a tutti i contribuenti vengono inviati un prospetto con il dettaglio degli importi dovuti ed i modelli F24 già pre-compilati per il pagamento dell’acconto di giugno e del saldo di dicembre.
La comunicazione dei dati di cui sopra non esenta dall’obbligo di presentazione della dichiarazione IMU e/o TASI nei casi in cui è dovuta.  Qualora si rilevasse in seguito una situazione immobiliare diversa da quella risultante dai dati ad oggi disponibili, il Comune, indipendentemente dai dati e dagli importi comunicati, procederà all’accertamento a norma di legge.

Mod. F24 da compilare e stampare – senza calcolo

Se non avete ricevuto il modello già pre-compilato dal Comune ma avete già tutti i dati necessari, potete scaricare il mod. F24 salvandone una copia sul PC per poi compilarlo e stamparlo.

Importo minimo

Non sono dovuti versamenti per importi inferiori a 12 euro per l’intero anno. L’imposta eventualmente non versata in acconto in quanto inferiore a tale limite dovrà essere riportata in aggiunta al saldo di dicembre.