Elezioni europee ed amministrative del 26 maggio 2019

Domenica  26 maggio 2019  dalle ore 7.00 alle ore 23.00 seggi aperti per lo svolgimento delle elezioni dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia nonché per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali. 

Contatti Ufficio Elettorale: 0365 294610  – 0365 294600   fax 0365 22122  anagrafe@comune.gardoneriviera.bs.it  – protocollo@pec.comune.gardoneriviera.bs.it 

********************************************************************************************

COME SI VOTA – ELEZIONI COMUNALI

Visualizza il fac-simile scheda elettorale per elezioni comunali

 

APERTURA STRAORDINARIA DELL’UFFICIO ELETTORALE PER RITIRO/DUPLICATO DELLA TESSERA ELETTORALE

Venerdì 24 e sabato 25 maggio l’ufficio elettorale resterà aperto dalle ore 9.00 alle ore 19.00 per gli adempimenti legati al ritiro/rilascio duplicato della tessera elettorale; anche nella giornata di votazione l’ufficio resterà aperto continuativamente dalle ore 7.00 alle ore 23.00

 

 

Pubblicati i programmi elettorali e l’elenco dei candidati alla carica di consigliere alle prossime elezioni comunali

Sono stati pubblicati all’albo on line i programmi elettorali delle tre liste in corsa alle prossime elezioni amministrative  come previsto dal Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (art. 71, comma 2, ed art. 73, comma 2). All’albo pretorio è possibile accedere anche da questa pagina. (scorrere poi le pagine, le pubblicazioni sono in data 30.04.2019 rispettivamente ai nn. 314, 315, 316 – la pubblicazione del manifesto recante le candidature è in data 3 maggio 2019 al n. 324)

Le liste ammesse alla competizione elettorale dalla Sottocommissione Elettorale Circondariale di Salò sono 3, nel seguente ordine di sorteggio:

lista n. 1 : “Gardone Riviera” (candidato Sindaco Andrea Cipani)

lista n. 2 : “Gardone Insieme” (candidato Sindaco  Giorgio Berther)

lista n. 3 : “Civica Zeni Sindaco” (candidato Sindaco Adelio Zeni)

 

TESSERA ELETTORALE – SPAZI DISPONIBILI PER L’ESPRESSIONE DEL VOTO 

In vista delle consultazioni  si invitano gli elettori a verificare se sulla tessera elettorale in loro possesso vi siano ancora spazi liberi per la certificazione dell’espressione dell’avvenuto voto; in caso di esaurimento degli spazi rivolgersi all’Ufficio Elettorale del Comune.

VOTO DOMICILIARE : entro il termine del 6 maggio p.v. gli elettori impossibilitati all’allontanamento dalla propria abitazione per gravi condizioni di salute e/o collegati ad apparecchiature elettromedicali possono far pervenire  una dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso l´abitazione in cui dimorano, indicandone il completo indirizzo. La richiesta dovrà essere corredata da un certificato medico rilasciato dal funzionario medico, designato dai competenti organi della azienda sanitaria locale, “da cui risulti l´esistenza di un´infermità fisica che comporta la dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tale da impedire all´elettore di recarsi al seggio”; il medesimo certificato potrà attestare altresì l´eventuale necessità di un accompagnatore per l´esercizio del voto. Per informazioni rivolgersi all’Ufficio Elettorale (tel. n.0365 294610).

SERVIZIO DI TRASPORTO ELETTORI

Nella mattinata di domenica 26 maggio verranno organizzate alcune “corse speciali” con l’autovettura in dotazione ai Servizi Sociali per gli elettori che necessitino di un servizio di trasporto verso i seggi. E’ possibile manifestare tale necessità all’ufficio elettorale (tel. n. 0365 294610)

 

 

 

ASSET ACCORDI PER LO SVILUPPO SOCIO ECONOMICO DEI TERRITORI MONTANI

BANDO PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DEL TESSUTO IMPRENDITORIALE

Contributi per il reinsediamento, mantenimento, valorizzazione e riqualificazione delle strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere e degli esercizi commerciali ubicati nei territori montani del “Parco Alto Garda Bresciano”.

Termine per la presentazione della domanda di contributo: entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 20 maggio 2019.

BANDO ASSET

ALLEGATO 1

ALLEGATO 2

La medesima documentazione risulta altresì consultabile sul sito istituzionale della Comunità Montana Parco Alto Garda Bresciano al seguente link:

LINK

Raccolta firme proposte di legge di iniziativa popolare

PROGETTO DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE “BENI COMUNI, SOCIALI E SOVRANI”

Presso l’Ufficio Anagrafe è possibile sottoscrivere una proposta di legge di iniziativa popolare inerente il Disegno legge delega Commissione Rodotà “beni comuni, sociali e sovrani” (iniziativa annunciata nella Gazzetta Ufficiale n. 294 del 19.12.2018).    Per ulteriori informazioni

Scadenza: 30 luglio 2019   – Orari di apertura: da lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e nei pomeriggi di lunedì, martedì e giovedì dalle ore 17.00 alle ore 18.00

**************************************************************************************************

 Prosegue positivamente l’iter della proposta di legge d’iniziativa popolare “Insegnamento di educazione alla cittadinanza come materia autonoma con voto, nei curricula scolastici di ogni ordine e grado”, per la quale il nostro Comune ha raccolto ben 339 firme; il disegno di legge approvato dalla Camera dei Deputati il 2 maggio 2019 passa ora al Senato (S. 1264).

Per saperne di più

 

 


 

Bandi Gal GardaValsabbia

In data 20 febbraio 2019 sono stati pubblicati i primi Bandi del GAL in attuazione del PSL 2014-2020.

Sul sito Internet del GAL GardaValsabbia2020 sono pubblicati i bandi integrali con ogni dettaglio riguardo obiettivi, spese ammissibili, beneficiari, modalità di partecipazione, documentazione necessaria per la presentazione della domanda.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito del GAL

GardaValsabbia2020 (www.galgardavalsabbia2020.it) e sulla pagina Facebook (https://www.facebook.com/gardavalsabbia2020/?ref=bookmarks).

 

Giorno della Memoria 2019

Con l’intento di non dimenticare le iniziative già poste in essere negli ultimi tre anni, relative alla posa delle “pietre d’inciampo”, a memoria diffusa dei cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti, giovedì 24 gennaio si è tenuto – per forte volontà dell’Amministrazione Comunale  – il Giorno della Memoria 2019.

Alle ore 10,30 nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale in piazza Scarpetta, 1 si è tenuto   un incontro sul tema “Donne nella Shoah”, rivolto agli studenti della Scuola Secondaria di I grado “Papa Giovanni XXIII”. Gli studenti e la cittadinanza presente sono stati accolti dal  Sindaco Andrea Cipani, che ha desiderato soffermarsi sull’importanza che i giovani  (” il nostro futuro”)  non corrano il rischio di dimenticare  queste terribili  pagine di storia e che, educati dalla scuola e dalla famiglia, possano apprendere che la diversità non è motivo di discriminazione ma un valore da salvaguardare. La prof.ssa Elisabetta Conti, Presidente della Commissione Cultura Comunale ha presentato il relatore , professor Rolando Anni dell’Università Cattolica di Brescia, affiancato dalla delicata presenza musicale di  Alessandro Adami e dalla  straordinaria  voce di  Luisa Anni, entrambi appartenenti al  Gruppo Musicale “Klezmorim”. Un autentico viaggio nel mondo femminile ebraico,  condotto da Rolando Anni con sapiente e attenta maestria, che ha saputo catturare totalmente l’attenzione dei presenti sino ai rintocchi del mezzogiorno.

 

“Ogni uomo ha un nome, glielo hanno dato Dio, sua madre e suo padre”. Perché le vittime non sono numeri tatuati, dati storico-statistici, ma persone, ognuna con la sua storia unica e irripetibile, con la sua tragedia personale e familiare”.

“Dico sempre ai giovani che paragono la vita a una bella rosa: il fiore è la vita e le spine sono quelle difficoltà che si incontrano durante il cammino della propria esistenza ma, con buona volontà e pazienza, queste spine si possono togliere, una ad una. Allora la vita sorride di  nuovo, perchè la vita è il più grande dono che ci ha dato il Signore e ce lo dobbiamo tenere ben stretto. Un giorno
tutti quanti ci troveremo ad affrontare lo stesso tragitto e mi piacerebbe farlo tenendoci tutti quanti per mano”.
(Elisa Springer)

Nel pomeriggio, dalle ore 15,00 si è tenuto un “itinerario del ricordo” con i bambini della Scuola Primaria “A. Lozzia” sui luoghi ove sono avvenute le pose delle “pietre d’inciampo”, partendo dalla “Stolperstein” dedicata nel 2016 ad Alfredo Russo in vicolo Ars, 10.

I giovanissimi studenti sono stati i protagonisti attivi (e visibilmente emozionati ) dell’evento; accolti con molta benevolenza dal Sindaco (“oggi non indosso la fascia tricolore … sono uno di voi”) hanno mostrato fieri i loro lavori sul tema dell’olocausto.

L’itinerario si è svolto alla presenza delle Autorità Civili, Militari ed ai rappresentanti dei corpi d’Arma, ai quali tutti va un doveroso e sincero ringraziamento. Su ciascuna “pietra” , a cura degli studenti, un momento di riflessione con letture di citazioni e versi di vari autori sul tema della Shoah e la deposizione di una rosa bianca.

Il corteo, scortato dalla Polizia Locale, ha proseguito poi verso corso Zanardelli,  ove in prossimità del civico 7 , è stata  posata lo scorso anno la “pietra d’inciampo” in memoria di  Arturo Soliani.

“Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre”. (Primo Levi)

Ultima tappa, corso della Repubblica 57, davanti alla dimora di Umberto Soliani.

Le “pietre d’inciampo” – ha evidenziato la prof.ssa Conti – sono tasselli fisici e simbolici che, con la loro presenza discreta, ricordano davanti ai luoghi della quotidianità, famiglie o singole persone deportate. Sono un banco di prova della coscienza e della sensibilità di ognuno come di una collettività, l’inciampo dunque come un’interruzione del passo che fa istintivamente voltare, che costringe il passante  a tornare indietro per leggere le iscrizioni ma  che costringe anche la mente a ripensare a cose avvenute e a fare esercizio di memoria.

Mi è proprio impossibile costruire tutto sulla base della morte, della miseria e della confusione. Vedo che il mondo lentamente si trasforma in un deserto, sento sempre più forte il rombo che si avvicina, che ucciderà anche noi, sono partecipe del dolore di milioni di persone, eppure, quando guardo il cielo, penso che tutto tornerà a volgersi al bene, che anche questa durezza spietata finirà, e che nel mondo torneranno tranquillità e pace. ” (dal Diario di Anna Frank)

Tutti i presenti, su invito del Sindaco, hanno osservato un minuto di rigoroso silenzio per commemorare le vittime dell’Olocausto.

Ecco il gesto di congedo degli studenti.

“Mano ebrea, mano cristiana, unitevi. Noi che ci crediamo differenti, siamo uguali.”

Un sincero ringraziamento alla Direzione dell’Istituto Comprensivo di Salò ed agli insegnanti dei due plessi gardonesi coinvolti che hanno seguito e preparato gli studenti ai due diversi momenti di commemorazione, all’Aned di Brescia, che ha voluto essere presente alla manifestazione e che ha donato all’Amministrazione Comunale il nuovissimo libro  “Ravensbruck – il lager delle donne” edito a cura della stessa Associazione, per la sensibilità continuamente dimostrata verso il tema della Shoah.

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e che hanno reso in ogni modo possibile la buona riuscita degli eventi.

 

Giornata della Memoria 2018 con la posa di due nuove pietre d’inciampo

Giorno della Memoria 2017

2016 : la posa della prima “pietra d’inciampo”

 

Guarda la photo gallery sul tema

 

Servizio di ascolto dell’Arma dei Carabinieri

L’Arma dei Carabinieri, al fine di offrire un servizio di prossimità sempre più rispondente alle esigenze e alle necessità dei cittadini, ha istituito  – presso l’Ufficio del Vice Sindaco,  presso la sede comunale in piazza Scarpetta, 1 ( II piano) un “servizio di ascolto” dove i cittadini potranno recarsi per rappresentare problematiche di vario genere ovvero chiedere consigli o informazioni.

In questo senso ogni secondo martedì del mese dalle ore 11.00 alle ore 12.00 il Comandante della Stazione, ovvero un suo delegato, raccoglierà le istanze e i quesiti dei cittadini nonché fornirà consigli utili per prevenire i reati, in particolare i furti in appartamento o le varie tipologie di truffe. Inoltre tratterà, su richiesta, altre tematiche di particolare allarme sociale, quali lo spaccio di sostanze stupefacenti, il bullismo, il cyberbullismo, la violenza di genere etc.

Il “servizio di ascolto” darà pertanto la possibilità, a chi lo desidera, di contattare i Carabinieri anche al di fuori dei naturali presidi – che in ogni caso manterranno lo stesso orario di apertura al pubblico – allargando le possibilità di intervento ed incontro con l’Arma.

Per accedere al “servizio di ascolto” e incontrare i Carabinieri non servirà alcuna particolare prenotazione, occorrerà semplicemente presentarsi nel giorno e ora prevista, rappresentando la personale esigenza, ferma restando la necessità di doversi recare presso il Comando Stazione per l’eventuale formalizzazione di atti (es. denunce, querele eccetera…).

Si elencano di seguito i giorni e gli orari di apertura al pubblico del “servizio di ascolto” così come programmati fino al prossimo mese di giugno 2019:

martedì 11 dicembre 2018 dalle ore 11.00 alle ore 12.00

martedì   8  gennaio   2019 dalle ore 11.00 alle ore 12.00

martedì 12 febbraio   2019 dalle ore 11.00 alle ore 12.00

martedì 12 marzo       2019 dalle ore 11.00 alle ore 12.00

martedì   9 aprile        2019 dalle ore 11.00 alle ore 12.00

martedì 14 maggio     2019 dalle ore 11.00 alle ore 12.00

martedì 11 giugno      2019 dalle ore 11.00 alle ore 12.00