Skip to content Skip to left sidebar Skip to footer

News

CORONAVIRUS: INFORMAZIONI, INDICAZIONI E COMPORTAMENTI DA SEGUIRE

A seguito dell’ emissione dell’Ordinanza “ Regione Lombardia” – Ministro della salute” DEL 23/02/2020 a  titolo precauzionale si ritiene DOVEROSO invitare la cittadinanza a tenere atteggiamenti cautelari al fine di limitare la diffusione del virus, raccomandando di rispettare le prescrizioni imposte.

Si raccomanda alla cittadinanza di chiamare il numero 112 SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER LE EMERGENZE SANITARIE, in modo da non sovraccaricare il centralino.

PER INFORMAZIONI RIGUARDANTI IL VIRUS E’ INVECE ATTIVO IL NUMERO VERDE 800894545

Leggi l’ordinanza Ministero + RL relativa al contrasto della diffusione Coronavirus relativa alla zona gialla in cui ricade Gardone Riviera.

Informazioni e comportamenti da seguire: 10 regole

Referendum costituzionale del 29 marzo 2020

Con Decreto del Presidente della Repubblica del 28 gennaio 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 23 del 29 gennaio 2020, è stata fissata al 29 marzo 2020 la data del referendum sul testo di legge costituzionale recante “modifica degli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”. Si voterà nella sola giornata di domenica, dalle ore 7.00 alle ore 23.00

Gli elettori temporaneamente all’estero (per un periodo di almeno 3 mesi nel quale ricade la data di svolgimento del referendum) che desiderassero esprimere il voto per corrispondenza devono inviare tempestivamente ed entro e non oltre le ore 12.00 del 26 febbraio p.v. il modello di opzione scaricabile qui di seguito, al seguente indirizzo di posta elettronica: anagrafe@comune.gardoneriviera.bs.it

I cittadini italiani residenti all’estero, iscritti in Aire e nelle liste elettorali, possono VOTARE PER CORRISPONDENZA. È POSSIBILE IN ALTERNATIVA, SCEGLIERE DI VOTARE IN ITALIA PRESSO IL PROPRIO COMUNE DI ISCRIZIONE ELETTORALE, comunicando per iscritto la propria scelta (OPZIONE) al Consolato entro il 10° giorno successivo alla indizione delle votazioni. Gli elettori che scelgono di votare in Italia in occasione della prossima consultazione referendaria, riceveranno dai rispettivi Comuni italiani la cartolina-avviso per votare presso i seggi elettorali in Italia. La scelta (opzione) di votare in Italia vale solo per una consultazione referendaria. Si ribadisce che in ogni caso l’opzione DEVE PERVENIRE all’Ufficio consolare NON OLTRE I DIECI GIORNI SUCCESSIVI A QUELLO DELL’INDIZIONE DELLE VOTAZIONI, OVVERO ENTRO IL GIORNO 8 FEBBRAIO 2020. Tale comunicazione può essere scritta su carta semplice e – per essere valida – deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore, accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante.

Giorno della Memoria – 27 gennaio 2020

Con l’intento di non dimenticare le iniziative già poste in essere negli ultimi quattro anni, relative alla posa delle “pietre d’inciampo”, a memoria diffusa dei cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti, lunedì 27 gennaio p.v. si è tenuto – per forte volontà dell’Amministrazione Comunale  – il Giorno della Memoria 2020.

E’ stato organizzato, in collaborazione con Aned Brescia un incontro dal titolo “Il valore della testimonianza”, aperto alla cittadinanza e con la presenza degli studenti della Scuola Secondaria di I grado “Papa Giovanni XXIII” durante il quale Cesare Carrara, figlio del deportato Roberto Carrara ha portato l’esperienza vissuta in prima persona dal genitore. L’incontro si è aperto con una introduzione del consigliere delegato alla Cultura – Fabiano Mauri – sul tema della Shoah e dell’impegno dell’Amministrazione Comunale di Gardone Riviera “per non dimenticare” e con ulteriori interventi da parte del Vice Sindaco ing. Gianpietro Seresina e del consigliere dell’Aned Agide Gelatti.

Leggi la scheda del deportato al link seguente

https://www.deportatibrescia.it/deportato-bresciano/carrara-roberto/

Commenta così Fabiano Mauri : “L’ intervento di Cesare Carrara è stato capace di mettere a nudo la drammaticità dell’ olocausto facendo riflettere tutti i presenti, giovanissimi e adulti, sull’ importanza di coltivare la memoria affinché certi orrori che l’ uomo è stato capace di compiere non si ripetano più nella storia.”

Per saperne di più