Ricordando le vittime dei lager: posa di due nuove Pietre d’inciampo

C’è in realtà un modo di ricordare discreto, privo di enfasi e di retorica, su cui tutti concordano: restituire a ciascuno il proprio nome, l’unica cosa che si possa riavere dopo la morte, la traccia che l’individuo lascia sul mondo. E’ il compito titanico assuntosi dall’archivio di Yad Vashem a Gerusalemme, lo stesso dell’artista tedesco Gunter Demnig quando nel 1990 decide di ricordare tutti i deportati indistintamente, uno per uno, interrando davanti alla casa di ognuno uno Stolperstein, una pietra d’inciampo, recante il suo nome, la data di nascita, di deportazione e di morte, l’intero ciclo cioè di un’esistenza tragica, in uno spazio appena sufficiente a contenerla”. (A. Zevi)

Così sabato 20 gennaio 2018 Gardone Riviera ha voluto ricordare ancora le vittime dei lager, posizionando altre due nuove Pietre d’inciampo, a ricordo dei fratelli Arturo ed Umberto Soliani, che hanno vissuto qui un significativo periodo della storia e della loro vita e che moriranno nel 1945 come molte altre vittime di folli piani di sterminio.

La Celebrazione del Giorno della Memoria ha preso vita sin dal mattino, dove nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale il professor Rolando Anni dell’Università Cattolica di Brescia ha tenuto un interessante ed emozionante incontro dal titolo “Parole e musica : vita e distruzione dello shtetl ebraico”, un viaggio a ritroso nel mondo della cultura e del mondo ebraico, partendo dalla fine, dall’olocausto, per giungere alla vita quotidiana dello shtetl, il villaggio, attraversando tantissimi aspetti dell’ebraismo, la fede, l’istruzione, la lingua,  i precetti, il cibo… La voce del professor Anni è stata accompagnata dalla musica di Alessandro Adami, del gruppo musicale “Klezmorim”, che ha proposto straordinari canti della tradizione ebraica e dalla voce espressiva di Luisa Anni:

Così, quando ricordo a me stesso i miei anni d’infanzia, mi sembra proprio come un sogno… … guardare la piccola casa, che brillava alla festa delle luci……e il piccolo albero che ho piantato molto tempo fa cresce ancora ? … quella piccola casa dove ho passato la mia infanzia ! …quella povera stanza dove ho riso e giocato con altri bambini…… quegli alberi in riva al fiume dove ci si sedeva a leggere… (Belz, Mayn Shtetele Belz)

Nel pomeriggio si è svolta la posa delle due Pietre d’inciampo: la prima  in corso Zanardelli 7, dove viveva Arturo Soliani, la seconda,  in corso della Repubblica 57 (l’allora corso Vittorio Emanuele II) ove dimorava il fratello Umberto, alla presenza delle autorità civili e militari, ai rappresentanti dei corpi d’Arma e di numerosi cittadini che hanno osservato in ossequioso silenzio la posa a cura dell’artista Gunter Demnig ed ascoltato  gli interventi del Sindaco, della prof.ssa Prassede Gnecchi, della prof.ssa Elisabetta Conti, Presidente della Commissione comunale Cultura e del dott. Alberto Franchi, Presidente della Cooperativa Cattolico Democratica di Cultura.

Leggi l’opuscolo “Pietre d’inciampo – Gardone Riviera ricorda le vittime dei lager”

Visita la gallery con tutte le immagini sul tema 

Accedi alla “rassegna stampa”

Il progetto Stolpersteine – Pietre d’inciampo a Gardone Riviera

 

Election day 4 marzo 2018 – Elezioni politiche e regionali

Il Ministero dell’Interno rende noto che il Presidente Zingaretti e il Prefetto di Milano Lamorgese, sentito anche il Presidente Maroni, hanno fissato per domenica 4 marzo 2018 la data di svolgimento delle elezioni regionali nel Lazio e in Lombardia. Gli stessi Presidenti hanno chiesto al Viminale di gestire, sulla base di specifici protocolli d’intesa, le rispettive operazioni elettorali.Le elezioni, quindi, si terranno nella medesima data delle votazioni per la Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.

Si voterà dalle ore 7.00 alle ore 23.00,  esibendo la tessera elettorale ed un documento d’identità.

I seggi nn. 1 e 2 sono sempre  ubicati presso la Scuola Primaria “A. Lozzia”  in via Raoul Follereau 3, mentre il seggio n. 3 rimane sempre insediato presso la Sala Civica Ex Htl. Centrale in Fasano in via G.B. Cipani 63.

Apertura straordinaria dell’Ufficio Elettorale per il rilascio di certificati di iscrizione nelle liste elettorali ed autenticazione di firme

Elezioni politiche: la nuova disciplina elettorale

La nuova legge 3 novembre 2017, n.165, recante “Modifiche al sistema di elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Delega al Governo per la determinazione dei collegi elettorali uninominali e plurinominali” delinea un sistema elettorale “misto”, con una componente maggioritaria uninominale ed una proporzionale plurinominale.
L’assegnazione di 232 seggi alla Camera (comprensivi di 1 collegio in Valle d’Aosta e 6 collegi in Trentino Alto-Adige) e di 116 seggi al Senato (comprensivi di 1 collegio in Valle d’Aosta e 6 collegi in Trentino Alto-Adige) è effettuata in collegi uninominali, in cui è proclamato eletto il candidato più votato.
L’assegnazione dei restanti seggi delle circoscrizioni del territorio nazionale (386 e 193, rispettivamente per la Camera e per il Senato) avviene in collegi plurinominali, con metodo proporzionale tra le liste e le coalizioni di liste che abbiano superato le soglie di sbarramento predeterminate dalla medesima legge. Vi sono proclamati eletti i candidati della lista del collegio plurinominale secondo l’ordine di presentazione, nel limite dei seggi cui la lista abbia diritto. Resta ferma la specificità della normativa dettata dalla legge 27 dicembre 2001, n.459, che prevede l’assegnazione con metodo proporzionale dei seggi della circoscrizione Estero (12 per la Camera e 6 per il Senato), e stabilisce peculiari modalità per l’esercizio del diritto di voto per corrispondenza all’estero.

Visualizza tutte le informazioni

Circolare regionale 29 dicembre 2017 – n. 13
Elezione del Consiglio Regionale e del Presidente della Regione Lombardia Pubblicazione della legge regionale 28 dicembre
2017, n. 38 «Modifiche alla legge regionale 31 ottobre 2012, n. 17 (Norme per l’elezione del Consiglio Regionale e del
Presidente della regione)- BURL n. 52, supplemento del 30 dicembre 2017 – e richiamo della disciplina applicabile per la
presentazione delle liste provinciali di candidati.

Promozione, formazione e sostegno all’AFFIDO FAMILIARE

Incontri di promozione, formazione e sostegno all’AFFIDO FAMILIARE (26 settembre – 31 ottobre 2017)

L’affido è uno strumento ampio e duttile che si presta a differenti funzioni secondo i diversi bisogni delle famiglie e dei bambini. il progetto affido non va confuso con la semplice esplicitazione ed elencazione dei bisogni del minore ma, partendo da questi, è lo strumento che consente agli operatori di realizzare e sviluppare le azioni concrete ed integrate, nella convinzione che solo una gestione coordinata del percorso di affido famigliare può condurre ad una reale tutela del minore.

Leggi tutte le info sul programma

Richieste di interventi economici nel settore Pubblica Istruzione

Domanda di contributo per retta nido

Domanda contributo retta scuola dell’infanzia

Domanda contributo trasporto scuola dell’infanzia

Domanda contributo per mensa scuola primaria

Scarica qui sotto i modelli per contributo libri SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO:

Richiesta contributo acquisto libri testo CLASSE PRIMA

Richiesta contributo acquisto libri CLASSE SECONDA

Richiesta contributo acquisto libri CLASSE TERZA